Quasi una riflessione catartica

Vivere la vita

Compiere gli anni è sempre piacevole, però: 

Vivere la vita

NIck Carter - Saggio CineseHo contato i miei anni e ho scoperto che ho meno tempo per vivere da qui in avanti, di quanto ho vissuto fino adesso.
Mi sento come quella giovane che vinse una scatola di cioccolatini; i primi li mangiò con indifferenza ma, quando percepì
Che ne rimanevano pochi, ha cominciato a consumarli lentamente ed a gustarli di più.
Ormai non ho tempo per combattere la mediocrità.
Non amo stare in riunioni dove sfilano ego gonfiati.
Disprezzo gli opportunisti e le persone graffianti.
Non tollero gliinvidiosi che cercano di discreditare i più capaci per appropriarsi dei loro posti, talenti e risultati.
Ormai non ho tempo per progetti grandiosi.
Non parteciperò a conferenze che stabiliscono regole ingannevoli per sradicare la miseria nel mondo.
Non voglio che mi invitino a eventi dove si pretende di risolvere i problemi del millennio.
Ormai non ho tempo per riunioni interminabili dove si discutono: statuti, norme, procedimenti e politiche, sapendo che non si risolverà nulla.
Ormai non ho tempo per sopportare delle persone che, malgrado la loro età cronologica, sono degliinmaturi.
Non voglio vedere le lancette dell’orologio che camminano nelle riunioni di “confronto”, dove “mettiamo sul tavolo” solo le opinioni dei potenti.
Mi disturba essere testimone dei difetti che genera la lotta per il “maestoso” carico del direttore.
Ricordo ora mario de andrade, che affermò: “le persone non discutono i contenuti, solo i loro titoli”.
Il mio tempo è scarso per discutere i titoli; amo l’ essenza.
La mia anima ha fretta.
Senza molti cioccolatini nella scatola, voglio vivere al fianco di gente umana, molto umana……che sappia ridere dei propri errori, che non si insuperbisca per i propri trionfi, che non si consideri eletta prima del tempo, che non fugga dalle proprie
Responsabilità …….. che difenda la dignità degli emarginati e che desideri solamente camminare al fianco di dio (ad ognuno il suo) ……
Camminare insieme a cose e persone vere.
Godere assolutamente di un affetto senza frodi, non sarà mai una perdita di tempo.
L’essenziale è che la vita vale la pena di essere vissuta.
Voglio circondarmi di gente che sappia toccare il cuore delle persone.
Gente a cui i duri colpi della vita, hanno insegnato a crescere con tocchi soavi dell’anima.
Si…. Ho fretta di vivere con l’intensità che solo la maturità può dare.
Pretendo di non sprecare nessuno dei cioccolatini che mi rimangono……. Perchè sono sicuro che saranno più squisiti di quelli che ho mangiano fino ad oggi.
La mia meta è arrivare alla fine soddisfatto e in pace con Dio e con gli uomini.
E la tua meta? Qual’è per questo tempo magico che ci resta?
Perchè alla luce del breve periodo di vita che ci è concesso, dobbiamo cercare il tempo per vivere, godere e essere felici.
Pensaci… Pensaci

Mario de Andrade 

Giuseppe per le riflessioni speciali al momento giusto

#764

 

I Cartoni animati portano alla droga

Cartoni animati - Calimero

I Cartoni animati portano alla droga

 Cartoni animati - Calimero

Heidi e Peter drogatiCon questo articolo intendo sensibilizzare tutte quelle persone che, volenti o nolenti, devono assumersi la responsabilità di educatori : genitori, insegnanti, preti, ecc… Non lasciate che i vostri pargoli assistano inermi a bombardamenti televisivi atti a spingerli verso l’uso di sostanze stupefacenti ! Liberateli da questa schiavitù prima ancora che ci siano caduti dentro! Ebbene sì, se pensavate che i Puffi (blu come solo certe occhiaie lo sono…) fossero portatori dell’innocenza, vi sbagliavate di grosso! Ma per dimostrarvi che non sto vaneggiando, eccovi, nero su bianco, gli esempi più tangibili. I PUFFI E LE LORO SOSPETTE POZIONI. Vi siete mai chiesti cosa fossero in realtà gl’intrugli ampollosi che Grande Puffo maneggia sempre con tanta gioia, rimettendo le cose a posto? Secondo me non è possibile stabilire a priori la composizione di tali sostanze, ma, vista la loro predisposizione a calmare le acque, si deve trattare per forza di psicofarmaci e tranquillanti. Il bambino che cresce con queste idee distorte in testa, penserà in futuro di poter risolvere tutti i suoi problemi tramite l’assunzione non di tisane naturali, bensì di intrugli sintetici da vendersi solo su prescrizione medica. Che dire poi di Gargamella, un vero e proprio tossicomane allucinato, che pensa persino che il suo gatto parli.

SAMPEI E LE SUE CANNE MAGICHE….

Ascoltando e riascoltando la sigla di questo cartone animato, si odono palesi le seguenti parole : ‘…amica tua, una CANNA FATTA di magia, il tuo amo è una calamita, impossibile cambiare strada…’. Devo aggiungere altro? Secondo voi, la canna menzionata nei versi satanici di cui sopra può mai essere una comune canna da pesca? E da quando in qua le canne da pesca portano magie di non si sa quale natura ? Per non parlare della sottile allusione alla calamita, e alla strada ‘impossibile da cambiare’…. Nuovo dubbio: e se ci fosse un errore di scrittura e fosse ‘una canna fatta di MARIA’? MIMI’ E LE RAGAZZE DELLA PALLAVOLO Anche la sigla di questo cartone contiene messaggi che inducono all’uso di droghe, sentite qua : ‘Ad ogni TIRO Mimì, SENZA RESPIRO Mimì…’. Più di così…. ANNA DAI CAPELLI ROSSI. Mi fanno notare che anche l’innocentissima anna dai capelli rossi aveva nella sigla un messaggio subliminare :’Anna dai capelli rossi ha, due grammi di felicità chiusi dentro all’anima e al mondo vuol sorridere’. Saranno gli effetti di questi due grammi? Non sono un po’ tantini?

Pollon combina guaiSEMBRA TALCO MA NON E’…. …serve a darti l’allegria! Se la mangi o la respiri ti dà subito allegria ! CorocoroPollon ! Ma, dico io, esisterà un’allusione più chiara e diretta? Ovvio che non è borotalco! E’ una polverina ‘magica’ bianca che gli assomiglia, si respira e si può ingerire. Cosa può mai essere? HEIDI. Anche qui la sigla contiene allusioni chiarissime! Come è possibile che Heidi veda i monti che le sorridono e le capre che le fanno ‘ciao’ senza aver prima assunto apposite e non determinate sostanze. Stavolta il messaggio parla degli effetti degli stupefacenti, invogliando chi lo riceve ad assumerli. LA SPADA DI KING ARTHUR. Il titolo del trafiletto, che ci crediate o meno, è esattamente lo stesso del cartone in questione. Ma vi rendete conto ? Qui si parla addirittura di ‘spade’!!! Ma stiamo scherzando? I nostri bambini dovrebbero assistere a spettacoli così altamente diseducativi ? Non sia mai, piuttosto si convincerà Lancillotto a fare un’eccezione e battersi con re Artù… Cristina D’AVENA canta ‘Siamo FATTI così’ ‘Siamo PROPRIO FATTI così…’ Beh, se questo non è un inno all’assunzione di stupefacenti, ditemi voi cosa potrebbe esserlo. In sostanza, una mediocre presunta cantante è riuscita a rovinare un’intera generazione di giovani, sotto gli occhi distratti della censura di casa Mediaset.


Giuseppe contro ogni tipo di droga 

#523

 

I Cartoni animati portano alla droga

Smile

I Cartoni animati portano alla droga

 

 Cartoni animati - Calimero

Heidi e peter drogatiCon questo articolo intendo sensibilizzare tutte quelle persone che, volenti o nolenti, devono assumersi la responsabilità di educatori : genitori, insegnanti, preti, ecc… Non lasciate che i vostri pargoli assistano inermi a bombardamenti televisivi atti a spingerli verso l’uso di sostanze stupefacenti ! Liberateli da questa schiavitù prima ancora che ci siano caduti dentro ! Ebbene sì, se pensavate che i Puffi (blu come solo certe occhiaie lo sono…) fossero portatori dell’innocenza, vi sbagliavate di grosso ! Ma per dimostrarvi che non sto vaneggiando, eccovi, nero su bianco, gli esempi più tangibili.
I PUFFI E LE LORO SOSPETTE POZIONI.
Vi siete mai chiesti cosa fossero in realtà gl’intrugli ampollosi che Grande Puffo maneggia sempre con tanta gioia, rimettendo le cose a posto ? Secondo me non è possibile stabilire a priori la composizione di tali sostanze, ma, vista la loro predisposizione a calmare le acque, si deve trattare per forza di psicofarmaci e tranquillanti.
Il bambino che cresce con queste idee distorte in testa, penserà in futuro di poter risolvere tutti i suoi problemi tramite l’assunzione non di tisane naturali, bensì di intrugli sintetici da vendersi solo su prescrizione medica. Che dire poi di Gargamella, un vero e proprio tossicomane allucinato, che pensa persino che il suo gatto parli.

SAMPEI E LE SUE CANNE MAGICHE….

Ascoltando e riascoltando la sigla di questo cartone animato, si odono palesi le seguenti parole : ‘…amica tua, una CANNA FATTA di magia, il tuo amo è una calamita, impossibile cambiare strada…’. Devo aggiungere altro ? Secondo voi, la canna menzionata nei versi satanici di cui sopra può mai essere una comune canna da pesca ? E da quando in qua le canne da pesca portano magie di non si sa quale natura ? Per non parlare della sottile allusione alla calamita, e alla strada ‘impossibile da cambiare’…. Nuovo dubbio: e se ci fosse un errore di scrittura e fosse ‘una canna fatta di MARIA’?
MIMI’ E LE RAGAZZE DELLA PALLAVOLO
Anche la sigla di questo cartone contiene messaggi che inducono all’uso di droghe, sentite qua : ‘Ad ogni TIRO Mimì, SENZA RESPIRO Mimì…’.
Più di così….
ANNA DAI CAPELLI ROSSI.
Mi fanno notare che anche l’innocentissima anna dai capelli rossi aveva nella sigla un messaggio subliminare :’Anna dai capelli rossi ha, due grammi di felicità chiusi dentro all’anima e al mondo vuol sorridere’. Saranno gli effetti di questi due grammi? Non sono un po’ tantini?

Pollon combinaguaiSEMBRA TALCO MA NON E’….
…serve a darti l’allegria ! Se la mangi o la respiri ti dà subito allegria ! CorocoroPollon ! Ma, dico io, esisterà un’allusione più chiara e diretta ? Ovvio che non è borotalco ! E’ una polverina ‘magica’ bianca che gli assomiglia, si respira e si può ingerire. Cosa può mai essere ?
HEIDI.
Anche qui la sigla contiene allusioni chiarissime ! Come è possibile che Heidi veda i monti che le sorridono e le capre che le fanno ‘ciao’ senza aver prima assunto apposite e non determinate sostanze. Stavolta il messaggio parla degli effetti degli stupefacenti, invogliando chi lo riceve ad assumerli.
LA SPADA DI KING ARTHUR.
Il titolo del trafiletto, che ci crediate o meno, è esattamente lo stesso del cartone in questione. Ma vi rendete conto ? Qui si parla addirittura di ‘spade’ ! ! ! Ma stiamo scherzando ? I nostri bambini dovrebbero assistere a spettacoli così altamente diseducativi ? Non sia mai, piuttosto si convincerà Lancillotto a fare un’eccezione e battersi con re Artù…
Cristina D’AVENA canta ‘Siamo FATTI così’
‘Siamo PROPRIO FATTI così…’ Beh, se questo non è un inno all’assunzione di stupefacenti, ditemi voi cosa potrebbe esserlo. In sostanza, una mediocre presunta cantante è riuscita a rovinare un’intera generazione di giovani, sotto gli occhi distratti della censura di casa Mediaset.


Giuseppe contro ogni tipo di droga 

#314

 

La batracomiomachia – Battaglie impari

Cervello Homer Simpson - Homer's brain

La batracomiomachia

Battaglie impari

Pensiero del giorno 16-06-10

Cervello Homer Simpson - Homer's brain

penna

Cervello Homer Simpson - Homer's brain

Non discutere mai con un idiota:

la gente potrebbe non notare la differenza.

Arthur Bloch


Giuseppe per la facilità di cascarci

#205

 

Copyright © All Rights Reserved · Green Hope Theme by Sivan & schiy · Proudly powered by WordPress